FORUM ICT SECU­RI­TY 2014 — mer­co­le­dì 15 otto­bre 2014

L’AFCEA Naples Chap­ter pre­sen­te al Forum ICT Secu­ri­ty 2014, tenu­to­si nell’Aula Magna del­la Scuo­la Tra­spor­ti e Mate­ria­li dell’Esercito Ita­lia­no TRAMAT
Cit­tà Mili­ta­re La Cec­chi­gno­la” – Roma dall’ 8 al 10 otto­bre 2014. Con­ve­gno dedi­ca­to alle tema­ti­che del­la Sicu­rez­za Infor­ma­ti­ca orga­niz­za­to da Tec­na Edi­tri­ce. E’ ormai noto che l’aggiornamento costan­te e la for­ma­zio­ne sono le solu­zio­ni più indi­ca­te per far fron­te alle pro­ble­ma­ti­che deri­van­ti dal­la sicu­rez­za infor­ma­ti­ca. E’ per que­sto che il Forum ICT Secu­ri­ty nasce già nell’anno 2001 con l’unico obiet­ti­vo di dif­fon­de­re la cul­tu­ra del­la sicu­rez­za infor­ma­ti­ca tra tut­ti colo­ro che sono poten­zial­men­te attac­ca­bi­li : il sin­go­lo cit­ta­di­no, la pic­co­la impre­sa, la gran­de azien­da, fino alla Pub­bli­ca Ammi­ni­stra­zio­ne. Con l’ausilio dei mas­si­mi esper­ti del set­to­re, Isti­tu­zio­na­li e di Mer­ca­to, il Forum ICT Secu­ri­ty offri­rà una pano­ra­mi­ca det­ta­glia­ta esa­mi­nan­do tut­ti gli aspet­ti che riguar­da­no le tema­ti­che del­la Sicu­rez­za Infor­ma­ti­ca. Aggior­na­men­ti sui temi lega­li e di pri­va­cy, sul­la pro­te­zio­ne del­le Infra­strut­tu­re Cri­ti­che, la pro­te­zio­ne dei dati per­so­na­li e dell’azienda, la sicu­rez­za dei paga­men­ti, la crit­to­gra­fia, le tec­no­lo­gie più all’avanguardia, e mol­to altro. Novi­tà di que­sta edi­zio­ne sono sta­te le Demo Zone. Due aule da cir­ca 40 posti l’u­na che han­no lavo­ra­to in paral­le­lo. Ogni mez­z’o­ra, cicli­ca­men­te, è sta­to pos­si­bi­le assi­ste­re alle dimostrazioni/​presentazioni pra­ti­che del­le azien­de Spon­sor. L’ Even­to è sta­to patro­ci­na­to anche dal­la CIFIT. Diver­si i rela­to­ri e le per­so­na­li­tà di spic­co del Mon­do del­la Sicu­rez­za Infor­ma­ti­ca e dell’ ICT. Tra gli inter­ve­nu­ti il Prof. Rober­to Seto­la, nel­la foto sot­to, Direc­tor of the Master in Home­land Secu­ri­ty dell’ UNI­VER­SI­TACAM­PUS BIO-MEDI­CO DI ROMA, che ha ripor­ta­to i dati pre­sen­ta­ti pre­ce­den­te­men­te in un con­ve­gno sul­lo SLO Pro­ject. In par­ti­co­la­re : il bud­get in sicu­rez­za non è dimi­nui­to, l’allocazione sul­la ICT Secu­ri­ty è al 19%. C’è un focus sull’ All-Hazard Approach ovve­ro sul­la mitiz­za­zio­ne del­le con­se­guen­ze deri­van­ti da un disa­stro più che sul­la sua pos­si­bi­le pre­ven­zio­ne par­ten­do dal pre­sup­po­sto che ci sarà sem­pre un even­to impos­si­bi­le ed impre­ve­di­bi­le che annul­le­rà tut­ti i mec­ca­ni­smi di sicu­rez­za posti in esse­re. Secu­ri­ty is a dyna­mic sta­te!”. Tra le auto­ri­tà inter­ve­nu­te il Pre­fet­to Dome­ni­co Vul­pia­ni, Coor­di­na­to­re dei Siste­mi Infor­ma­ti­vi del Mini­ste­ro dell’ Inter­no, in foto sot­to con il Segre­ta­rio dell’ AFCEA Naples Chap­ter, ing. Mas­si­mi­lia­no Cane­stro, che ha for­ni­to un qua­dro gene­ra­le sul nume­ro di data­cen­ter e basi dati pre­sen­ti in Ita­lia foca­liz­zan­do la rela­zio­ne sul­la neces­si­tà di razio­na­liz­za­re il tut­to per meglio garan­tir­li da un pun­to di vista di sicu­rez­za in gene­ra­le. L’AFCEA Naples Chap­ter ha poi discus­so con gli orga­niz­za­to­ri dell’Evento e con le Azien­de Par­te­ci­pan­ti, la pos­si­bi­li­tà di tene­re una edi­zio­ne anche a Napo­li del­la Manifestazione.


0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *