25 febbraio Save the Date: Cisco Internet of Everything, arriva la trasformazione digitale
Il 25 febbraio è il momento di Cisco IoE Open Day a Napoli, dalle 9:30 alle 13:00
(NEW) Sala Cenzato, sede Unione Industriali di Napoli in Piazza dei Martiri, 58.

toscano

Cisco Internet of Everything (IoE) consiste nella interconnessione di dispositivi, oggetti, persone, dati e processi, con l’obiettivo di aiutare i clienti a migliorare l'operatività e ampliare la produttività, risparmiando tempo e denaro.

Cisco Systems e SMS Engineering - Premier Partner di Cisco - offrono un workshop informativo sul mondo Internet of Everything e una presentazione di Cisco IoT System, la soluzione che connette nuovi luoghi come reparti produttivi, reti energetiche, strutture sanitarie e sistemi di trasporto.

La  partecipazione è gratuita ma la registrazione é obbligatoria
per iscriverti:  m.canestro@smsengineering.it
Agenda 
  • 9:15 Registrazione Partecipanti
  • 9:30 SALUTI INIZIALI
  • Gaetano Cafiero - Presidente Sezione ICT Unione degli Industriali di Napoli
  • Antimo Angelino – Vice Coord. Comm. Informatica Ordine degli Ingegneri di Napoli
  • Francesco Castagna – CEO SMS Engineering
  • Giuseppe Lipardi – Territory Business Manager CISCO
  • 10:00 PANEL1
  • 10:00 Diego Zucca – CISCO - “IOE overview: trends, reference model and addressable markets”
  • 10:20 Diego Zucca - CISCO – “Manufactoring 4.0: the new digital Era for Industry”
  • 11:00 Coffee Break
  • 11:20 PANEL2
  • 11:20 Fabio Orsini – IT Centric – “Connected Safety and Security”
  • 11:40 CISCO Use Case1 – AgriFood Supply Chain Management
  • 12:10 CISCO Use Case2 – Smart Connected Community
  • 12:40 Danny Brugnolo – Trueverit - IoT e Riv. Industriale 4.0 – Il futuro della fabbrica intelligente
  • 13:00 Q&A
  • Modera il Workshop la Giornalista Mariagrazia Toscano
Scarica il programma dell'evento
 
L’ICT di Confindustria Napoli @smau: La valorizzazione delle esperienze innovative in campo digitale, sviluppate dalle aziende ICT campane

SMAU è l'evento di riferimento nei settori innovazione e digitale per le imprese ed i professionisti italiani. Da oltre 50 anni Smau aiuta le imprese ed i professionisti italiani ad innovare ed è il momento scelto da imprenditori, manager, aziende e pubbliche amministrazioni per crescere e aggiornarsi su temi quali innovazione, tecnologia e ICT.

Durante la manifestazione tenutasi a Napoli il 17 ed il 18 dicembre, si è svolta anche una sessione durante la quale, la Sezione ICT dell’Unione degli Industriali di Napoli, luogo di aggregazione delle eccellenze del territorio nel settore informatico e delle telecomunicazioni e guidata dal presidente Gaetano Cafiero, ha presentato il programma 2015-2017. La sezione è il “luogo” della partecipazione istituzionale delle imprese alla vita associativa attraverso il consiglio della sezione che, in quanto eletto direttamente dalle assemblee delle aziende, costituisce l’espressione politica della base associativa e si propone come punto di riferimento e snodo organizzativo per le imprese della propria categoria. Inoltre, supporta la tutela degli interessi imprenditoriali del relativo settore e orienta i servizi operativi forniti dall’associazione verso le imprese. Sul piano operativo, la sezione ICT, da vita, a gruppi di lavoro o di interesse finalizzati all’approfondimento di specifiche tematiche e promuove e realizza iniziative ed incontri, anche con la collaborazione di soggetti interni o in partenariato con soggetti esterni all’associazione. I gruppi di lavoro costituiti ad oggi sono tredici e trattano tematiche quali l’internazionalizzazione, le digital opportunities, la programmazione negoziata (POR 2014-2020, UE H2020), l’ecosistema education e startup, il marketing associativo e la comunicazione, la contrattualistica ICT, il distretto 3D, la sanità digitale, le smart-cities, gli eventi B2B e l’ICT per il sociale. Infine, offre condizioni economiche vantaggiose per servizi di interesse per gli associati, grazie alle numerose convenzioni stipulate con partner nazionali e locali. Durante il workshop sono stati inoltre affrontati i temi della digitalizzazione dell’impresa produttiva, ed il vantaggio competitivo che ne deriva.

Ha introdotto i lavori Francesco Castagna, CEO di SMS Engineering nonché membro del consiglio direttivo della sezione, a seguire poi tre interventi: “Le relazioni tra il Sistema delle Imprese e l’Ateneo Federico II per la valorizzazione delle competenze dei laureati ed il supporto alle innovazioni nelle Imprese con alcune evidenze relative all’ICT” a cura del prof. Guido Capaldo dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, “L’ importanza dell’ICT per lo sviluppo delle aziende e il valore di essere associati a Confindustria” a cura di Giuseppe Lieto CEO di System Management e membro del direttivo della sezione ed infine “Il vantaggio della digitalizzazione dei processi aziendali” a cura di Luigi Silipo, direttore operativo di IT Allianz. Subito dopo c’è stato un workshop dal titolo “Soluzioni innovative per l’industria della manifattura: 90 secondi per scoprire le novità per il tuo settore” in cui è intervenuto il vicepresidente sella sezione ICT, Giuseppe Esposito Mocerino, CEO di Netgroup, con Roberto Barbarossa di Carpisa e moderato da Federico Pedrocchi di Radio 24. Nelle foto sotto alcuni momenti della presentazione.   smaunapoli2015

Riqualificazione e rigenerazione urbana – le proposte del Rotary Club Napoli

Lunedì 29 giugno 2015, presso l’Unione Industriali di Napoli si è tenuto un Seminario di Studi su:” Riqualificazione e rigenerazione urbana – le proposte del Rotary Club Napoli”.

Organizzato dal consocio Aldo Aveta. Indirizzo di saluto del Presidente Francesco Nania relatori:  Ambrogio Prezioso, rotariano e Presidente dell’Unione Industriali di Napoli, Gaetano Manfredi, Adolfo Russo, Aldo Aveta, Guido Donatone, Alessandro Castagnaro, Riccardo Mercurio. Moderatore: Guido d’Angelo. Degli oltre 1.000 siti identificati dall’Unesco come patrimonio dell’ umanità l’Italia ne possiede 50 e tra questi c’è il Centro Storico della Città di Napoli. Bisogna ripartire dalla Città ma con una strategia (un modello istituzionale di intervento sulla Città), una Vision (sfruttare la vocazione naturale di ogni città) e soprattutto con una Governance che porti dall’idea al concept. Servono Obiettivi chiari, ben definiti ma soprattutto misurabili. I micro interventi vanno bene nel centro storico ma i recuperi delle periferie, spesso degradate, si fanno con dei percorsi ampi e condivisi. Bisogna recuperare il rapporto tra Pompei ed il mare! Ricordiamo che nel centro storico di Napoli camminiamo ancora nell’arredo urbanistico greco-romano. Il riconoscimento Unesco ci obbliga a preservare e mantenere integro il centro storico. Anche l’Arcidiocesi di Napoli ha permesso il recupero delle chiese chiuse e/o da ristrutturare attraverso la loro “adozione” da parte di enti/organizzazioni che ne facciano un uso diverso ma consono. I Cittadini vano responsabilizzati per il recupero delle zone degradate ed anche la curia si prodiga affinché ciò accada. Presenti all'evento anche il rotariano ing. Antonio Ascione, SMS Engineering President, ed il rotariano dott. Alfonso Ruffo, Direttore di IL DENARO insieme nella foto sotto a sinistra. Al termine del dibattito, si è tenuta la premiazione dei progetti di restauro urbano di tre insule nel centro antico di Napoli e l’illustrazione della Mostra dei progetti, a cura degli architetti della Scuola di Specializzazione dell’Università di Napoli Federico II.

Rotary 29 giugno

Gestione Efficiente di Applicazioni e Dati, le Soluzioni Dell integrate dalla SMS Engineering

Napoli, 1 Luglio 2015, ore 9:30-13:00 Sala Cenzato, Unione Industriali di Napoli - P.zza dei Martiri 58, Napoli.

L’IT delle organizzazioni aziendali necessita sempre più di flessibilità per erogare servizi e applicazioni; si ha l’esigenza di rispondere in tempi rapidissimi ad ogni cambiamento e richiesta.  Dell risponde a tale esigenza accompagnando i clienti sia nell’evoluzione, sia nella rivoluzione del loro Data Center. Introducendo nuove architetture di Software Defined, Dell permette alle aziende di controllare e ottimizzare i carichi di lavoro critici per il business, massimizzando le prestazione delle applicazioni chiave e dei database. Le soluzioni Dell di Application Performance Monitoring consentono inoltre di catturare l’esperienza degli utenti che fruiscono delle applicazioni o dei servizi chiave, evidenziando problemi e semplificando gestione e controllo dell’ambiente, mantenendo consistente il monitoring delle prestazioni applicative.

evento DELL

AGENDA

09:30-10:00 Registrazione

10:00-10:45 SALUTI

Dott. Gaetano Cafiero, Presidente Sezione ICT Unione Industriali di Napoli

Dott.ssa Susanna Moccia, Presidente GGI Unione Industriali di Napoli

Ing. Francesco Castagna, CEO SMS Engineering

10:45-11:30 Cristiano Cafferata, Software Group Team Leader, Dell Italia

Le soluzioni di  Perfomance Monitoring e la Security di DELL integrate dalla SMS Engineering

11:30-11:45 Coffe Break

11:45-12:15 Marco Castellitto, Enterprise Solutions Consultant, Dell Italia

La strategia e le soluzioni Dell Enterprise

12:15-12:30 Gianluca Cacciano IT Manager, GA.FI. SUD

Testimonianza di Impresa sulle Soluzioni DELL integrate dalla SMS Engineering

12:30-12:45 Paolo Fiorentino, Delegato regione Campania ASSORETIPMI

L’ Information Technology per la gestione delle Reti di Imprese

12:45-13:00 Carlo Di Stasio, Commissione Innovazione Tecnologica, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli

Dai software tradizionali al modello cloud computing, l'evoluzione del data management nella libera professione