Il Governatore Campano De Luca incontra il Consiglio Direttivo di Compagnia delle Opere
de luca in cdo
IL DENARO: De Luca e l'emergenza rifiuti: servono 500 milioni

Cinquecento milioni di euro: è questa la cifra che occorre alla nostra regione per risolvere, definitivamente, il problema dei rifiuti, una tragedia che, tra alti e bassi, ci attanaglia, oramai, da quasi sedici anni”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca all’incontro col direttivo dei soci della Compagnia delle Opere: un confronto aperto tra i massimi esponenti dell’imprenditoria campana e il neo governatore De Luca. Che ha aggiunto: “E’ necessario dare nuovo credito alla regione Campania e partire al più presto con la bonifica di Bagnoli, Abbiamo un’area di 250 ettari che può diventare un’attrattiva turistica a livello mondiale. Parallelamente, dobbiamo lavorare per riqualificare le aree urbane dei centri storici."

Una risorsa decisiva

Rilanciare il turismo, puntare sul made in Italy ed investire sui giovani sono solo alcune delle iniziative messe in campo da CdO Campania, che conta, ad oggi, oltre 2500 aziende che coinvolgono a vario titolo più di 50mila persone tra addetti delle imprese e operatori del terzo settore. "Da sempre – ha spiegato il presidente Mario Barretta – CdO è vicina a tutti i suoi soci. Le nostre azioni non sono mai iniziative personali perché riteniamo che anche nel mondo dell’impresa lo stare assieme può dare la forza necessaria ed aiutare l’azione del singolo imprenditore, soprattutto in un momento così difficile come quello che stiamo attraversando. Con il Vaticano avvieremo degli accordi, per condurre una parte del flusso di turisti nella nostra regione, in occasione dell’imminente Giubileo. Ed è fondamentale, perciò, riqualificare le strutture alberghiere, anche utilizzando i 10 milioni di euro che provengono dalla tassa di soggiorno e che i Comuni, spesso, non utilizzano nella maniera più adeguata”.

Così si aiutano i giovani

Turismo dunque, ma anche made in Italy, formazione ed educazione dei giovani: è quanto è emerso dal confronto aperto che il direttivo dei soci del CdO ha fortemente voluto con il governatore della Campania De Luca, che per la sua prima uscita pubblica da neo-governatore aveva scelto proprio Expandere, il meeting organizzato da CdO, lo scorso giugno in Camera di Commercio. “Come Cdo - ha concluso Barretta – crediamo molto nella potenzialità dei giovani, per i quali vogliamo certificare la formazione anche a livello più basso, per integrare, nel mondo del lavoro, anche i ragazzi che provengono da realtà economiche più disagiate. Solo nel quartiere Sanità, per esempio, esistono tante realtà sociali che ancora poco si conoscono."

Il rientro degli investitori

Nuove opportunità di lavoro devono poi arrivare anche dal reshoring: ovvero dall’opportunità di riportare la produzione del Made in Italy direttamente in Italia. “Per essere competitivi – spiegano in CdO - occorre abbreviare i tempi di produzione per adeguarsi alle nuove esigenze di mercato; si sta riducendo, enormemente, l’appeal rappresentato, fino ad oggi, dai paesi del Far East."

FACITALY AD EXPANDERE 2014, IL GLOBAL SERVICE DELLE ECCELLENZE CAMPANE

Anche quest’anno la Compagnia delle Opere Campania ha proposto ai Soci Expandere 2014. L’evento si è tenuto il 29 maggio a Napoli, presso la Mostra d’Oltremare ed è stato preceduto da una serata conviviale il giorno 28 maggio. Giunto alla sua quarta edizione, rappresenta un modello innovativo di fare Rete attraverso incontri b2b con imprenditori nazionali ed esteri. La scorsa edizione ha visto la partecipazione di ben 250 imprese, 600 partecipanti, oltre 3000 incontri, sei seminari, quattro workshop. L’edizione di quest’anno è stata caratterizzata da diverse novità: internazionalizzazione potenziata con la presenza diretta di buyer stranieri provenienti da Paesi strategici maggiore presenza di importanti; la Piazza Finanza, un’area dedicata al credito per dialogare con istituti di credito e i partner BFS e Gafi Sud; seminari dedicati alla finanza e al credito. Tante le novità di quest’anno portate dalle varie imprese intervenute, la più originale delle quali l’iniziativa “una miss Italy per Facitaly” del Consorzio di Imprese FACITALY. Tutte le aziende che hanno avuto un incontro B2B con le aziende del consorzio sono state accolte dalla finalista Campana di Miss Italia, Nunzia Esposito. Facitaly consorzio composto dalla SMS Engineering, Marsa Sicurezza, STI, Graded, Ranieri Impiantistica, Ascensori Bonavolontà, GSN, D’Orta, PierreMedia, nasce dal'unione di aziende altamente specializzate in settori differenti al fine di offrire una vasta gamma di servizi integrati disponibili sull'intero territorio nazionale. Facitaly, facility management globale, soddisfa tutte le esigenze a 360° ed è composta dalle ditte di eccellenza storiche della Campania nei sui diversi settori. Hanno rappresentato il Consorzio ad Expandere: Pasquale Ranieri, Sergio Ragosta, Massimiliano Canestro ed Andrea Bachrach, in foto sotto con al centro la Miss Napoletana, Nunzia Esposito.