Doing business in Wallonia

Network lunch dall’Ambasciatore del Belgio a Roma il 21 novembre 2017.

In un contesto di fake news promettendo tassi impositivi sempre più vicini allo zero, il pranzo riunendo le autorità belghe e prestigiosi imprenditori italiani ha permesso una riflessione seria ancorata nella realtà del commercio internazionale. Parlare di finanziamenti pubblici agli investimenti, di tassi medi effettivi di tassazione sulle società, di livelli di contributi previdenziali, 3 settori nei quali il Belgio si posiziona tra i migliori in Europa, non basta mai a giustificare un investimento nel lungo termine. Quello che soprattutto qualifica il Belgio come migliore soluzione all’internazionalizzazione europea delle imprese italiane sono due fattori aggiuntivi: 1) la sicurezza giuridica e 2) il “Sistema Paese”.

La sicurezza giuridica (la cui assenza allontana gli investitori dall’Italia, con ultimo caso l’EMA) significa che l’imprenditore in Belgio ha la quasi certezza di assenza di contenzioso tributario (mediante accordi vincolanti per l’agenzia delle entrate belga) e lavorativo (contenzioso praticamente inesistente, anche grazie agli ammortizzatori sociali molto efficienti). Il Belgio è poi caratterizzato da una grande stabilità nel lungo termine del quadro giuridico, con interventi migliorativi lungamente pensati, invece di virate aggressive o annunci vuoti a scopo mediatico. Il Sistema-Paese consiste in una sapiente articolazione e coordinazione dei 3 poteri dello Stato, in modo da facilitare la vita dell’imprenditore. Gli imprenditori sono aiutati in modo proattivo dalle amministrazioni che anticipano gli eventuali problemi, proponendo le migliori soluzioni che poi non saranno contestate dalla giustizia (essendo ogni norma controllata ab initio sulla sua compatibilità con l’ordine costituzionale E europeo). Questo significa, oltre ai finanziamenti pubblici concessi, l’accompagnamento degli imprenditori per inserirli nel tessuto industriale e commerciale, creando attivamente sinergie con potenziali clienti, mettendo a disposizione interi centri di ricerca, e una rete internazionale capillare GRATUITA di supporto all’esportazione nel mondo intero. L’incontro ha anche permesso di illustrare il nuovo Sistema Vallone nel campo del cinema e della televisione, che ha consentito una crescita esponenziale del settore trasformando il Belgio, e particolarmente la Vallonia, nel nuovo centro Europeo del settore, anche per le coproduzioni con il resto del mondo, grazie alla combinazione tra il nuovo Tax Shelter, e il fondo Wallimage.

Sono intervenuti durante il lunch: S. E. Frank Carruet, Ambasciatore del Belgio in Italia - Dott. Alphi Cartuyvels, Direttore Investimenti Europa e Nord America, AWEX - Avv. Olivier Lassoie, Studio Lassoie - Dott. Pietro Giovanni Giliberto, Vice Direttore Generale Burgo Ardennes - Dott.ssa Cécile Flagothier, Consigliere Economico per la Regione Vallone, AWEX

wallonie

Doing Business in Wallonia con l’ Ambasciatore del Belgio in Italia, S.E. Frank Carruet che riceve la pubblicazione “Napoli Eccellente” della Fondazione Valenzi dal Vice Presidente della SMS Engineering Massimiliano Canestro (foto in alto a destra)

SCARICA IL MATERIALE EVENTO


HOW TO DO BUSINESS WITH THE INTERNATIONAL ORGANIZATIONS, Farnesina 24 ottobre 2017

Le Organizzazioni Internazionali (OO.II.) sono importanti centri di spesa che ogni anno generano grossi volumi di acquisti in beni e servizi: nel 2016 le sole OO.II. che fanno capo alle Nazioni Unite hanno speso in Europa oltre 5 miliardi di dollari in beni e servizi. Al fine di favorire la conoscenza e la diffusione delle opportunità esistenti per le imprese italiane nell'ambito del procurement internazionale, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con la Rappresentanza Permanente d'Italia presso le Nazioni Unite e le altre Organizzazzioni Internazionali di Ginevra e l'Industrial Liaison Officer italiano per il CERN, ha organizzato un seminario dal titolo "HOW TO DO BUSINESS WITH THE INTERNATIONAL ORGANIZATIONS", che si è tenuto il 24 Ottobre 2017. Nella giornata d'informazione ospitata alla Farnesina, esperti delle OO.II hanno illustrato opportunità, modalita' e procedure operative da seguire per massimizzare la probabilita' di vincere commesse. Le organizzazioni intervenute sono: UNOG (Ufficio delle Nazioni Unite a Ginevra), UNGM *(United Nations Global Marketplace), ICRC (Comitato Internazionale della Croce Rossa), CERN (Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare), FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura), IFAD (Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo), WFP (Programma alimentare mondiale), GSC (Global Service Centre). Alcune aziende italiane hanno testimoniato inoltre la loro esperienza di approccio al mondo del procurement. Molti i settori merceologici oggetto di approfondimento, tra i quali:

  • - servizi, dispositivi e prodotti medicali
  • - progettazione, realizzazione e manutenzione di ingegneria civile
  • - impianti civili e di emergenza
  • - dispositivi di sicurezza per ambienti a rischio di contaminazione NBRC
  • - stazioni trattamento acqua potabile
  • - attrezzature per da campo
  • - informatica e telecomunicazioni
  • - attrezzature e mobilio per ufficio
  • - servizi di design e grafica

I lavori sono stati aperti da Benedetto Della Vedova, Sottosegretario agli Affari Esteri e cooperazione Internazionale Ha moderato l’incontro  Vincenzo De Luca, Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese MAECI. Presente all’evento la SMS Engineering, iscritta da diversi anni sul portale UNGM, che ha approfondito, attraverso i B2B pomeridiani con i vari responsabili degli uffici acquisti delle agenzie delle Nazioni Unite presenti, le modalità di partecipazione alle gare indette dalle varie agenzie.

Nella foto da sinistra Massimiliano Canestro - Vice Presidente della SMS Engineering, Vincenzo de Luca – Direttore del MAECI, Umberto Dosselli - Addetto Scientifico Rappresentanza Permanente presso l’ONU e le altre Organizzazioni Internazionali di Ginevra e Nicoletta Amodio di Confindustria.

farnesina 24 ottobre SCARICA LA DOCUMENTAZIONE EVENTO: http://eventisistemapaese.esteri.it/Eventi/9/documenti.asp?ID_Evento=9  

Il GDPR: una opportunità per migliorare la sicurezza della propria azienda con le Tecnologie di Dell EMC integrate dalla SMS Engineering

Mercoledì 8 novembre ore: 14:30 -18:00 Sala Cenzato, Unione Industriali di Napoli, Piazza dei Martiri 58 Napoli Moderatrice: Mariagrazia Toscano PROGRAMMA: Ore 14.00 - Registrazione Ospiti Ore 14.30 - Saluti Introduttivi Francesco Castagna – CEO SMS Engineering Gennaro Annunziata – Consigliere Ordine degli Ingegneri di Napoli Gaetano Cafiero – Presidente della Sezione ICT Unione degli Industriali di Napoli Vittorio Ciotola – Presidente GGI Unione degli Industriali di Napoli Andrea Bachrach – Presidente Consorzio Facitaly Ore 15.00 – IL GDPR e la Trasformazione Digitale Pierluigi Paganini CTO at CSE, CybSec Enterprise SpA - Member Cyber G7 Group 2017 - Ministry of Foreign Affairs and International Cooperation Attuale scenario in materia di Cyber Security all' indomani dell' adozione dei nuovi regolamenti europei Giovanni Pisegna Cerone Dell EMC Soluzioni Dell EMC per Abilitare la Trasformazione Ore 16.30 Coffee Break Ore 16.45 Soluzioni Tecnologiche per la Cyber Security Massimiliano Canestro Segretario dell’ AFCEA Naples Chapter Naples CSC 2018, Cyber Security Conference Roberto Lotti Dell EMC Continuità Operativa - Protezione dei Dati Ore 17:45 Questions & Answers  

registrati
evento 8 nov 2017
   

Start Cup Campania 2017 – Premiate 5 startup – Napoli 13 ottobre 2017

123 gruppi iscritti, 30 business plan consegnati, 10 finalisti, 5 premiati, 1 vincitore. Ma non solo. 19 giurati, più di 30 mentori, più di 10 eventi di allenamento e formazione, in 6 mesi di attività, 150 presenze in sala alla finale, ed il più imponente gruppo di statue arrivatoci dall'antichità. Sono questi i numeri con cui la Start Cup Campania si è presentata nel 2017, chiudendo il percorso nella spettacolare sala del Toro Farnese al Museo Archeologico Nazionale di Napoli il 13 Ottobre 2017.

I cinque premiati offrono soluzioni innovative basate su innovazioni tecnologiche applicate a diversi settori. Dal sistema di identificazione e tracking di beni mobili registrati, attraverso un dispositivo identificabile a radiofrequenza direttamente integrato nel bene di interesse (progetto della Federico II vincitore del primo premio), al servizio di screening di nuovi farmaci basato su algoritmi innovativi e più performanti di quelli in commercio (progetto di Salerno premiato con la seconda posizione), al dispositivo per tenere sotto controllo i livelli di glicemia nei pazienti affetti da diabete installato su braccialetto dotato di connessione Bluetooth (terzo classificato, progetto della Federico II), fino agli ultimi due piazzamenti sempre della Federico II (quarto posto per i dispositivi medicali per il prolasso degli organi pelvici ed infine la soluzione oftalmica brevettata e innovativa per la rigenerazione del tessuto corneale a seguito di interventi di chirurgia refrattiva).

Il sistema della Start Cup, però, non si ferma alle glorie della finale. I cinque finalisti si daranno ora battaglia al Premio Nazionale per l’Innovazione, la competizione nazionale che si terrà a Napoli il 30 novembre/1 dicembre (al polo tecnologico della Federico II di San Giovanni a Teduccio ed a Città della Scienza a Bagnoli) e che vedrà sfidarsi tutti i vincitori delle locali edizioni delle Start Cup in giro per l’Italia (per un totale di 65 nuove imprese). E che assegnerà 4 categorie di premi (Cleantech, ICT, industrial e Lifesciences) finanziati da grandi gruppi (Ferrovie dello Stato, Clinic Center, IREN e PWC), oltre ad altre menzioni speciali (per maggiori info, http://www.pnicube.it/e pagina facebook “Verso il PNI”).

Finale Campania Start Cup

SAVE THE DATE: il GDPR 8 novembre 2017

Il GDPR: una opportunità per migliorare la sicurezza della propria azienda con le Tecnologie di DELL integrate dalla SMS Engineering Mercoledì 8 novembre ore: 14:30-18:00 - Sala Cenzato, Unione Industriali di Napoli, Piazza dei Martiri 58 Save The Date GDPR_11-2017

#LIKE4BUSINESS 2017 workshop sulla conoscenza dei dati della propria impresa

Grande successo per l’evento #like4business, workshop sulla conoscenza dei dati della propria impresa – “ i tuoi dati aziendali ti hanno inviato una richiesta di amicizia “, tenutosi mercoledì 27 Settembre 2017, nell’hub Hub Banco di Napoli-Intesa Sanpaolo del Campus di San Giovanni a Teduccio della Università Federico II. L’evento, organizzato da Federica Tortora del Banco di Napoli-Intesa Sanpaolo e dalla SMS Engineering ha visto la presenza dei Giovani Imprenditori dell’ Unione Industriali di Napoli e dei Giovani Ingegneri dell’ Ordini degli Ingegneri della Provincia di Napoli guidati dai rispettivi Presidenti dei Giovani Vittorio Ciotola per Confindustria e Vittorio Piccolo per l’Ordine. Numerosi imorenditori del territorio campano hanno partecipato ai lavori. Utilizzando Microsft PowerBI, i partecipanti al workshop, guidati da Giuseppe De Vivo e Gianluca Pinelli della SMS Engineering,  hanno costruito una soluzione di Business Intelligence per analizzare dei tipici dati di vendita. Durante il workshop i partecipanti sono riusciti in autonomia a:

1.    Estrarre e modellare dati Estrazione dati da un file Excel e importazione in PowerBI. Creazione di un modello dati con relazioni, misure e colonne calcolate.

2.    Visualizzare e analizzare informazioni Creazione di Report e Dashboard. Utilizzo e combinazione delle Visualizzazioni

3.    Condividere e collaborare Creazione App e Pubblicazione e visualizzazione su dispositivi Mobile

A fine evento è stato premiato il “cuscotto dati” più bello realizzato durante la mattina. Per Business Intelligence e Analytics si intende l’insieme degli strumenti e delle applicazioni software di accesso, di analisi e di visualizzazione dei dati che aiutano il management a controllare le prestazioni dell’azienda e a prendere decisioni migliori. Fino a ieri la Business Intelligence non era per tutti, era un “lusso” per medio-grandi aziende. Oggi esistono nuove condizioni di mercato, nuove opportunità tecnologiche e nuove esperienze di BI che spingono le PMI a sperimentare e ad investire di più e meglio in questi sistemi che, per il management d’azienda, diventano vere e proprie “librerie” di conoscenza aziendale interna ed esterna.

Like4business TBIZ 2017

TBIZ 2017: Le imprese innovative per lo sviluppo regionale: il ruolo delle nuove tecnologie – Premio Antonio Falconio

Premiazione dei migliori business plan del corso di Gestione dello sviluppo imprenditoriale a.a. 2016-17

L’iniziativa si è tenuta il 13 Settembre all'interno della cornice del Tbiz 2017 e rientra in una delle tappe del PNI - Premio Nazionale per l’Innovazione - collocandosi, così, nell’ambito del ciclo «Verso il PNI» e vede la partecipazione di imprese, start up, spinoff, venture capital, Università e Centri di Ricerca. L'evento è stato curato da Francesco Castagna, Mario Raffa e Pierluigi Rippa con il prezioso supporto del comitato organizzatore, costituito da Elvira Passaro e Giovanni Pastore.

Il Premio Nazionale per l’Innovazione è una competizione tra gruppi di persone che hanno scritto il business plan di un’idea imprenditoriale innovativa e hanno partecipato ad una delle business plan competition, denominate Start Cup, collegate alle Università italiane e agli Enti di Ricerca Pubblici associati a PNICube. Il Premio si terrà a Napoli il 30 Novembre e il 1° Dicembre 2017.

Durante la manifestazione si è svolta la Pitch competition "Premio Antonio Falconio", dopo le precedenti edizioni tenute all’Unione degli Industriali, alla Camera di Commercio, al Comune di Napoli, a Città della Scienza ed a Palazzo Caracciolo, quest’anno il premio è stato vinto dal gruppo Ooho - A2BE, seguito al secondo posto da TopDen, mentre l'ultimo scalino del podio è andato al gruppo SafeGo. A seguire, gli interventi di Amedeo Giurazza di Vertis che ha presentato i nuovi fondi "Vertis Venture 2 Scaleup e Vertis Venture 3 Technology Transfer", di Ciro Fiorillo di Unicredit che ha presentato "Valore, percorso di accelerazione ed accompagnamento alla crescita per le imprese del Sud" ed infine, di Clinic Center che ha presentato "Le nuove tecnologie a sostegno della riabilitazione".

A valutare la migliore Business Idea sviluppata dagli studenti del corso di Gestione dello Sviluppo Imprenditoriale per l'a.a. 2016-2017, tenuto da Francesco Castagna, sono intervenuti: Antonio Moccia, Valeria Del Tufo, Giuseppe Bruno, Amedeo Giurazza, Giovanni De Caro, Giovanni Lombardi, Giovanni Esposito, Filippo Ammirati, Pasquale Popolizio, Simona Trucillo, Giampiero Bruno, Ciro Fiorillo, Paolo Cozzi, Francesca Cocco, Antonio Russolillo, Riccardo Elio Esposito ed Oreste Filosa.

Gestione dello Sviluppo Imprenditoriale - Francesco Castagna